Zoloft: Farmaco Contro L’ Ansia Effetti & Controindicazioni

zoloftZoloft ( Principio attivo: sertralina cloruro ) è il nome di un antidepressivo sviluppato e prodotto dalla  Pfizer a partire dal 1990.
È stato originariamente sviluppato per il mercato del Regno Unito ed è stato rilasciato sotto marchio registrato.

La Pfizer ha successivamente sviluppato e commercializzato Zoloft in più paesi e in maniera pù estesa, offrendolo come alternativa più sicura, con minori effetti collaterali e sintomi di astinenza rispetto ai farmaci concorrenti come il Prozac, farmaco con effetti analoghi precedentemente impiegato in maniera massiccia ma al centro di numerose critiche per le sue controindicazioni  e la sua azione aggressiva.

Nove anni dopo la sua uscita nel Regno Unito, la Food and Drug Administration (FDA) ha approvato lo Zoloft  consentendone sia vendita che utilizzo all’interno degli Stati Uniti.

Fino al 2005, lo Zoloft si rivelò l’antidepressivo più diffuso e prescritto all’interno del mercato statunitense, oltre che in diverse parti del mondo, totalizzando circa 30 milioni di prescrizione ufficiali. In quello stesso anno divenne il sesto farmaco più prescritto, continuando a registrare incassi da capogiro.

Lo Zoloft appartiene ad una classe di farmaci antidepressivi conosciuti come SSRI (inibitori della ricapitolazione della serotonina). Tutti gli SSRI sono stati utilizzati per controllare la depressione ed altre malattie mentali fin dal 1980. Ad oggi costituiscono la classe più di farmaci antidepressivi più prescritta su tutto il mercato mondiale.

La ricetta di questo successo è dovuta in buona parte alla sua composizione, grazie alla quale gli effetti collaterali sono nettamente inferiori rispetto ad altri antidepressivi più pericolosi e meno controllabili. La sua azione rispecchia quella dei prodotti della stessa categoria, occupandosi di controllare i livelli di serotonina, e influenzando così stati d’animo, umore e apprendimento.

Sia lo Zoloft che altri farmaci SSRI possono essere  assunti sia sotto forma di compressa che concentrato orale, ma in entrambi i casi il dosaggio dev’essere al massimo di 50 mg al giorno.

 

Usi dello Zoloft

Lo Zoloft viene usato principalmente per il trattamento dei disturbi depressivi maggiori (DD M). A questo proposito tuttavia, è necessario aggiungere che i medici prescrivono tale farmaco anche per disturbi da stress post -traumatico (DPTS), disturbo disforico premestruale (DD PM) , disturbo ossessivo-compulsivo ( OCD), disturbo d’ansia sociale e disturbo di panico.

In particolare, la DDM colpisce quasi il 7% della popolazione adulta e malgrado si tratti di una percentuale al di sotto della doppia cifra è sempre bene correre ai ripari il prima possibile poichè il rischio di suicidio è  del 20%.

 

Quali sono i possibili effetti collaterali dOVUTI ALLO Zoloft ?

Se si  avverte  uno qualsiasi di questi sintomi, tipici di una reazione allergica: -eruzione cutanea o orticaria;
-difficoltà respiratorie;
-gonfiore di viso, labbra, lingua o gola;

Segnalate eventuali, nuovi sintomi o peggioramenti al vostro medico.I più tipici sono:
-cambiamenti di umore o di comportamento
-ansia, attacchi di panico
-disturbi del sonno
-impulsività, irritabilità
-forte agitazione, irrequietezza, iperattività (mentale/fisica)
-depressione, istinti suicidi e  di autolesionismo

Quali sono le precauzioni necessarie durante l’assunzione dello Zoloft (sertralina cloridrato )

Prima di assumere la sertralina comunicate al vostro medico o al vostro farmacista se siete allergici ad essa o se potreste avere altre allergie correlate allo Zoloft. Questo prodotto può contenere ingredienti inattivi e causare reazioni allergiche o altri problemi. Parlatene con il vostro Medico o farmacista per conoscere eventuali dettagli e assumere il farmaco in sicurezza.

L’anamnesi può tornare estremamente utile in questo genere di situazioni, sopratutto se avete avuto uno o più casi di: problemi di sanguinamento, malattie del fegato, epilessia o malattia della tiroide.

Lo Zoloft  inoltre può provocare anche vertigini o sonnolenza: si sconsiglia quindi la guida al pari di qualsiasi altre attività per cui sarebbe necessaria un’elevata attenzione. Ovviamente evitare anche di assumere bevande alcoliche.

Nel caso in cui dobbiate sottoporvi ad un intervento chirurgico, informate preventivamente i medici interessati per metterli al corrente di tutti i farmaci  abitualmente assunti, (compresi i farmaci da prescrizione, farmaci senza ricetta medica e quelli a base di erbe …)

 Effetti collaterali dello zoloft

Lo Zoloft è assunto senza problemi dalla maggior parte dei pazienti e può essere efficace nel trattamento della depressione o di altri disturbi se sfruttato senza eccedere.

Gli Effetti indesiderati comuni sono più miti rispetto a quelli degli antidepressivi di prima generazione tuttavia è bene prestare molta cautela, specie in caso di gravidanza. Lo Zoloft può causare gravi difetti al nascituro se assunto durante la gravidanza: in certi casi si sono riscontrati  sintomi di astinenza nel bambino subito dopo la nascita.

EFFETTI INDESIDERATI

Ecco un elenco di sintomi degli effetti indesiderati di Zoloft: nausea, vertigini, sonnolenza, secchezza delle fauci, perdita di appetito, aumento della sudorazione, diarrea, disturbi di stomaco o disturbi del sonno.
Se uno qualsiasi di questi effetti persiste o peggiora è bene non perdere altro tempo e informare prontamente il medico o il farmacista.

Ricordate che il vostro medico vi ha prescritto questo farmaco perché ha ritenuto che il beneficio fosse alla vostra portata, mentre il rischio di effetti collaterali era relativo. Molte persone utilizzano questo farmaco e  non manifestano alcun effetto collaterale.

Informate subito il vostro medico se si verifica uno di questi effetti collaterali. In questo caso l’attenzione da rivolgere dev’essere raddopiata, dal momento che sono più gravi, anche se di rarità maggiore:
-ecchimosi /sanguinamento
-calo del desiderio sessuale
– eiaculazione ritardata
– crampi muscolari/debolezza
– agitazione/tremiti
–  perdita di peso
–  vomito frequente

Questo farmaco può inoltre provocare una gravissima condizione rarissima chiamata sindrome serotoninergica.

Il rischio di contrarre effetti indesiderati aumenta quando questo viene usato con altri farmaci particolari (leggete sempre il bugiardino dove sono elencate  conflittualità farmacologiche). Consultate subito un medico se si sviluppano alcuni dei seguenti sintomi: allucinazioni, irrequietezza, perdita di coordinazione, battito cardiaco accelerato, forti capogiri, febbre immotivata, nausea/vomito/diarrea, spasmi muscolari.

Raramente, gli uomini  possono avere  erezione prolungata e dolorosa della durata di 4 o più ore (Priapismo). In questo caso è consigliabile smettere di usare questo farmaco e ottenere assistenza medica immediata o potrebbero subentrare problemi permanenti di natura ancora peggiore.

La reazione allergica a questo farmaco, come detto in precedenza,  è rara. Tuttavia se  notate un qualsiasi sintomo di reazione allergica (rush, prurito/gonfiore di viso/ lingua/gola, forti capogiri e problemi di respirazione) chiedete subito consiglio al vostro medico di fiducia.

Questo non è un elenco completo dei possibili effetti collaterali, perciò se ne constate altri, al di fuori di quelli elencati sopra, vale la regola di farsi visitare al più presto da un esperto.

Gli anziani possono essere a maggior rischio di sanguinamento durante l’assunzione di questo farmaco. al pari di manifestazione di squilibrio salino (iponatremia), soprattutto se si stanno assumendo farmaci diuretici.

I bambini invece possono essere più sensibili agli effetti collaterali del farmaco, in particolare solitamente manifestano perdita di appetito e perdita di peso. Controllare regolarmente il peso e l’altezza nei bambini che assumono lo Zoloft.

Zoloft e Gravidanza

Durante la gravidanza, questo farmaco deve essere usato solo quando strettamente necessario: può danneggiare seriamente il feto. Nei primi mesi invece,  i bambini nati da madri che hanno usato questo farmaco (solo nel corso degli ultimi 3 mesi di gravidanza) può sviluppare sintomi di astinenza come alimentazione/difficoltà respiratorie,convulsioni,rigidità muscolare o pianto costante. Informate il vostro medico immediatamente in caso di manifestazione di uno o più tra i sintomi elencati.

Dal momento che la depressione non trattata può portare una condizione grave, dedicate attenzione alle sospensioni dell’ uso di zoloft , discutendone sempre con il vostro medico curante.

Se preferite rimediare all’ansia senza avvalervi di farmaci, approfondite soluzioni e cure alternative leggendo questo articolo.