Psicologo, Psichiatra e Psicoterapeuta: le differenze

Spesso si tende a confondere l’utilizzo di questi tre termini, tre figure professionali molto diverse tra loro ma ugualmente importanti per capire Come Combattere L’Ansia attraverso la medicina ufficiale. Quali sono dunque le differenze tra psicologo, psichiatra e psicoterapeuta? Scopriamolo insieme.

 

Lo psicologo: è una figura professionale laureata in psicologia che, dopo la laurea, ha superato l’esame di stato, ottenendo così la possibilità d’iscrizione presso l’ordine degli Psicologi. Da quel momento diventa un professionista abilitato a esercitare la professione di psicologo, in grado di prescrivere trattamenti esclusivamente non farmacologici quali terapie di sostegno, consulenze e l’insegnamento di  particolari tecniche di rilassamento.

La figura professionale dello psicologo non può prescrivere cure farmacologiche, fare diagnosi o dare indicazioni di tipo medico ma può esercitare la psicoterapia dopo aver conseguito gli studi necessari riconosciuti dal MURST. Per avere una certezza in più riguardo allo psicologo al quale ci stiamo rivolgendo o che stiamo prendendo in considerazione, è opportuno consultare l’Ordine Professionale Regionale e verificare i titoli d’iscrizione.

 

Lo psichiatra: è un professionista laureato in Medicina, con specializzazione in Psichiatria. Spesso si pensa che lo psichiatra sia semplicemente colui che prescrive medicinali volti ad alleviare disturbi psichiatrici, ma non sempre è così. Esistono psichiatri che associano alla cura farmacologica un intervento di tipo psicologico, gestito da loro stessi o da terzi. Tutto sta nell’approccio che questa figura decide di scegliere e abbracciare, e sopratutto dalle sue competenze.

 

Lo psicoterapeuta è uno specialista con qualifica in psicoterapia, in grado di diagnosticare e curare  disturbi psichici e mentali. Per svolgere tale professione, è necessario  frequentare una scuola di psicoterapia dalla durata di quattro anni che abiliti allo svolgimento della professione. Ai corsi obbligatori hanno accesso psicologi, medici e psichiatri che vogliano ottenere un’ulteriore abilitazione per l’esercizio della psicoterapia. Dunque lo psicoterapeuta può essere sia un Medico che uno Psicologo ma che abbia frequentato la scuola di specializzazione necessaria, riconosciuta dallo Stato  e che compaia sull’Elenco degli Psicoterapeuti del suo Ordine.

Lo psicoterapeuta inoltre utilizza gli strumenti di relazione, ascolto e parola per riuscire a intervenire nei casi di disturbo della personalità, disturbo psichico o traumi di origine psicologica.

 

Nel trattamento di disturbi di natura psichiatrica o di malattie mentali è sempre consigliato essere affiancati da ciascuna di queste figure professionali: alla terapia farmacologica è importante associare una psicoterapia, ciò richiede l’affiancamento di uno psicologo, di uno psicoterapeuta e di una figura medica, quale lo psichiatra.

Lo psicologo, infatti non può prescrivere farmaci né terapie farmacologiche, come già ribadito in precedenza. Non può neppure stabilire diagnosi, poiché in questi casi è necessaria una figura medica. È importante disporre di un team di professionisti in grado di sapere se alla psicoterapia è necessario affiancare un supporto farmacologico, se impiegare psicofarmaci o se sono necessarie altre terapie di origine medica.

Lo psicoterapeuta medico tuttavia, potrebbe anche svolgere il proprio lavoro in autonomia essendo in grado non solo di fornire supporto psicoterapeutico, ma anche medico. Cionondimeno è sempre bene circondarsi di più figure specializzate, ognuna nel proprio ambito, così da riconoscere eventuali problemi medici presenti contemporaneamente.

Psicologi , Medicina e metodi Alternativi.

La salute non va presa alla leggera e bisogna fare riferimento alle figure qualificate e idonee per questo genere di situazioni. Potete ottenere altre informazioni e dettagli utili sul mio sito www.attacchidiansia.org , facendo uso degli articoli, del manuale e  dei vari metodi da me descritti così da vincere efficacemente l’ansia e le sue manifestazioni.

quale presento il manuale e il metodo che ho scritto e utilizzato per vincere l’ Ansia che mi tormentava , bisogna sempre fare riferimento alle figure qualificate.

Il mio metodo è naturale, non è una cura medica e non si pone come tale. Si tratta di un percorso naturale e biografico, liberamente accessibile a tutti,  per chi desidera sperimentarlo e godere degli stessi risultati positivi che ha dato alla mia vita.

Ultimo aggiornamento:settembre 26, 2014