Gli attacchi di panico passano?

  1. I

Gli attacchi di panico passano velocemente: ma le sensazioni e lo “spossamento” che ne consegue può durare molto.

Vi siete  mai chiesti se gli attacchi di panico  siano in grado di terminare una volta per tutte oppure no?

Gli attacchi di panico passano ? E, se sì come avviene?i

La risposta non può che svilupparsi in due direzioni.

Gli attacchi di panico passano nel momento in cui colpiscono (temporaneamente).

Gli attacchi di panico passano senza più ripresentarsi in futuro (perennemente)?

gli attacchi di panico passano

Certo, dare una risposta non è semplice ma, anche se chi vi parla non è un medico temo che non otterrete risposte certe in ogni caso.

Sicuramente gli attacchi di panico passano dopo circa 15/20  minuti dopo il momento della loro comparsa, fino alla remissione completa, e questo deve tranquillizzarci, in un certo senso. Anche se  si tratta di una manifestazione estremamente personale di un fenomeno individuale,oggetto di variazioni da caso a caso.

Si consiglia sempre  e comunque di chiedere maggiori informazioni ad un medico specialista, sebbene al concetto delle durata sia sempre sottintesa una variabile: gli attacchi di panico passano con i farmaci o senza?

Chiaramente la via più facile consisterebbe nell’assumere “magiche gocce” in grado di far passare qualsiasi problema senza più pensieri.?

Secondo la mia opinione tuttavia, non è necessario (se non dannoso) adoperare tali metodi di cura.

Forse, risulta più utile porrel’accento sulle cause.

Anzi, se vogliamo attraversare  e vivere l’ esperienza Attacchi di Panico è un modo per dimostrare al tuo cervello che essi non possono portarti ad una fine prematura, come spesso temono i malcapitati.

Gli attacchi di panico passano piuttosto velocemente e non ostacolarli può essere un modo per capirli, imparare a conviverci per sbarazzarsene una volta per tutte.

Vediamo come gli attacchi di panico passano più velocemente.

 

 Sensazionetempo Trascorso 
 Nervosismo  3min
 Debolezza Arti inferiori 1min
 Sensazioni allo stomaco 2min
 Crescendo dal corpo verso la testa 1min
 Paura ,Agitazione, senso di svenimento, tremiti, tachicardia 4min
Punto di non ritorno 1min
 APICE 2min
Regressione 2min
Debolezza spossatezza indeterminato

Questa semplice tabella mostra una scala di valori  indicativi sul crescendo di un attacco di panico.

Questo esempio è creato sulla base della mia esperienza personale che, anche se valida, non riguarda studi statistici su vasta scala,  per cui va considerata indicativamente, non come dato certo.

Logicamente gli attacchi di panico passano più rapidamente con l’ assunzione di farmaci o apprendendo tecniche specifiche per controllarli.

La nostra mente apprende in modo molto rapido: come impara la “Paura”, impara anche la conseguenza di atteggiamenti ed esercizi indotti ,così da comprendere a livello inconscio che questi attacchi non sono letali.

Un esempio: stiamo svolgendo una qualsiasi attività e all’ improvviso un rumore sinistro ci colpisce alla sprovvista. Veniamo colti dalla “paura”, il cuore batte più forte, i sensi si accentuano e lo stomaco si contrae, per lo spavento.

Ma se questo rumore si ripete con frequenza, noi ci adeguiamo.

Non ci spaventiamo più come prima. La mente  interpreta il messaggio “Rumore” lo conosce e sa di cosa si tratta perciò non lo considera più come pericolo ma come qualcosa di conosciuto e catalogato.

Ultimo aggiornamento:aprile 20, 2018