Cannabis e Ansia : Farsi le Canne o Fumare Erba provoca Ansia?

Su Cannabis e ansia le nuove ricerche hanno individuato un legame molto importante fra Consumo quotidiano di  Cannabis e Sintomi ansia. Queste sostanze che oggi vengono usate comunemente da molti, giovani e meno giovani, per il loro effetto euforizzante, purtroppo porta con sé anche altri effetti meno piacevoli di cui sovente si sottovaluta la portata e la pericolosità.

cannabis e ansia

cannabis e ansia

Cannabis e  Ansia infatti sono rispettivamente anche Causa ed Effetto che vanno di pari passo. In seguito all’utilizzo di queste sostanze, i Cannabinoidi presenti al loro interno possono innescare un fenomeno di crisi emotiva.

 

Utilizzando  Cannabis o  hashish si passa da un primo momento di quiete e di calma (solo apparente) ad un momento successivo in cui  si riscontra l’insorgere  di Ansia e Attacchi di Panico uniti a forte Agorafobia. Secondo molti studi eseguiti su persone recatesi al pronto soccorso locale dopo aver utilizzato e fumato estratti di Cannabis o hashish hanno manifestato gravi crisi d’ansia e persino attacchi di panico.

 

L’utilizzo della Cannabis e dell’hashish induce ad uno stato di de-personalizzazione e una sensazione che altera la cognizione del tempo e delle distanze. A questa sensazione va aggiunta una grossa difficoltà a comprendere i testi scritti e a risolvere semplici problemi matematici. Ciò significa che l’uso di questo tipo di sostanze, stando alle indagini svolte dagli studiosi, può provocare uno stato confusionale che va ad agire sull’intero sistema metabolico e psico-fisico.

 

L’utilizzo della sostanza o della droga che dir si voglia, cambia da individuo ad individuo. Il nostro sistema psico-fisico si basa su un equilibrio e un insieme di processi chimici che vanno a comporre lo stato emotivo della persona. Il fattore chimico aggiunto ovvero, in questo caso, l’utilizzo della Cannabis, in ogni caso va a modificare un equilibrio chimico più ampio, modificando l’interpretazione dell’organizzazione di questi sistemi e provocando uno sbilanciamento interiore particolare, al punto da sviluppare paura e panico.

 

 Hashish o Cannabis e Ansia  sono legati l’uno all’altro come causa ed effetto.

Ansia e Cannabis: Sostanze sempre più attive , sempre più chimiche.

I tempi che stiamo vivendo  sono testimoni anche di una differenza in termini di qualità delle sostanze in questione: l’ hashish e la Cannabis non sono più come quelle utilizzate negli anni 70′. L’effetto delle sostanze attuali è molto più forte e purtroppo è stato riscontrato che la coltivazione e  la raffinazione di queste piante vengono effettuate sfruttando sempre più prodotti chimici, così da aumentarne l’effetto e allo stesso tempo migliorarne peso e conservazione.

Tutto questo porta ad una maggiore incidenza negativa sull’organismo e si è potuto verificare che i consumatori di sostanze come la Cannabis, con il tempo manifestano grossi cambiamenti a livello umorale, uniti a  grossi problemi di ansia.

Nell’antichità queste sostanze venivano utilizzate come medicina popolare ma la loro composizione era assai diversa rispetto a quella attuale, malgrado molte persone ne siano del tutto all’oscuro e continuino a perorare la causa della legalizzazione sostenendo solamente come vantaggio l’effetto antidolorifico e l’uso medico.

 

A questo riguardo è bene specificare che  il tipo di marijuana utilizzato a livello terapeutico non è assolutamente quello che si utilizza per fumare, essa  è un farmaco derivante solo da degli estratti, provenienti da quel tipo di sostanze.

 

Verità o leggenda  sul fatto che la Cannabis sia innocua

Secondo studi condotti in molte parti del mondo è assolutamente falso che l’ hashish o la marijuana non provochino il cancro:  è stato scoperto che una sigaretta composta solamente con l’ hashish sia potenzialmente dannosa come 20 sigarette comuni. A proposito di danni inoltre, sebbene si tratti di teorie non ancora comprovate del tutto, emerge sempre più sovente la correlazione tra questo tipo di sostanze e malattie di carattere neoplastico e tumorale. Continuando il parallelo precedentemente citato con il tabacco, basti pensare che chi prepara l’ hashish o il “Fumo” lo fa aggiungendo il tabacco di una sigaretta, e questo moltiplica esponenzialmente che la dannosità.

 

Conclusione

Pare invece comunemente accertato che questo tipo di sostanze ovvero hashish, cannabis e marijuana provochino a lungo andare sensazioni e problemi inerenti all’ansia e agli attacchi di panico. Si tratta dopotutto di sostanze con elementi chimici psicoattivi e in qualsiasi caso, una volta fumato e ingerito, comincia a cambiare l’equilibrio chimico  del corpo.

Questo va a ricollegarsi con l’equilibrio psichico  e chimico del corpo umano, provocando reazioni inaspettate .

La conclusione  può apparirvi scontata e proibizionista, ma sarebbe meglio evitare l’uso prolungato di queste sostanze, sia perché in certe quantità restano ancora illegali, sia per il danno che arrecano comunque.

Il Consumo di Cannabis porta all’Ansia. D’altro canto chi soffre di Ansia, Panico o Ansia sociale dovrebbe comunque cercare di superare la propria agitazione o la difficoltà di socializzazione tramite terapie, consulti medici o altri metodi, ma di certo non facendo ricorso a droghe o altre sostanze simili.

 

Ultimo aggiornamento:settembre 26, 2014